Il messaggio nascosto nel paracadute del rover Perseverance

perseverance

Perseverance, il rover della Nasa che il 18 febbraio 2021 è arrivato su Marte nell’ambito della missione Mars 2020, nascondeva un messaggio nel proprio paracadute.

Perseverance, il rover della Nasa progettato per la missione Mars 2020,  il 18 febbraio 2021 si è posato nel cratere Jezero di Marte, dopo oltre 6 mesi di viaggio.

Obiettivi della missione sono quelli di studiare la possibile abitabilità del pianeta, capire la sua storia e cercare eventuali tracce di vita.

Il Perseverance, inoltre, potrà immagazzinare campioni della superficie del pianeta per portarli sulla Terra al termine della missione per consentire la loro analisi.

La NASA ha pubblicato sul proprio sito un video di tre minuti realizzato dalle telecamere situate nelle differenti posizioni del rover.

Il video mostra la sequenza delle fasi precedenti l’atterraggio fino al momento in cui Perseverance tocca il suolo di Marte. Tra le varie riprese si vede il dispiegamento del paracadute, progettato per rallentare la discesa.

Proprio le immagini del paracadute hanno destato la curiosità di molti per la particolare colorazione dell’interno. Una sequenza di segmenti bianchi e rossi alternati in maniera pressoché  irregolare.

Il significato dei colori nel paracadute del Perseverance

Internet spesso è un “posto” meraviglioso. Quando la NASA ha spiegato che la colorazione del paracadute non era casuale ma nascondeva un messaggio, ci sono volute poche ore perché fosse decodificato.

Ed è stato Adam Steltzner, ingegnere capo di Perserverance, su Twitter, a confermare la validità delle ipotesi avanzate.

Le strisce bianche e rosse che partono dal centro del paracadute per arrivare fino all’estremità, non sono casuali.

Compongono un messaggio scritto in codice binario. Ogni gruppo di settori bianchi e rossi corrisponde a delle lettere.

Leggendole in senso orario dall’anello più interno, le lettere compongono il messaggio “Dare Mighty Things“, ovvero “Osa cose potenti” che ricorda il famoso “Memento audere semper“.

Perseverance

 

Il motto, per gli appassionati, potrebbe risultare molto familiare. Infatti è lo stesso messaggio che riportato sulle pareti del quartier generale del Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, in California.

L’anello più esterno del paracadute invece riporta le coordinate 34°11’58″N – 118°10’31″W, ovvero la posizione del JPL in California.

Nella conferenza stampa tenuta da Allen Chen, ingegnere a capo del team “Entry, Descent, and Landing Systems” presso il JPL, era stata lanciata la sfida per comprendere il messaggio nascosto.

Ci sono volute poche ore (sei, appunto) perché l’enigma fosse svelato.

Chen ha spiegato che «a volte lasciamo messaggio sul nostro lavoro affinché altri li possano trovare e si cimentino nella loro decodifica». In più l’ingegnere ha specificato che Perseverance «porta con sé altri messaggi nascosti che pochi, pochissimi o forse nessuno saprà comprendere».

Ascolta i podcast

0 Shares:

Lascia un commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Aspetta, forse potrebbe interessarti anche...
coprifuoco
Leggi l'articolo

Coprifuoco, perché si chiama così?

Indice Origine del termine coprifuocoCoprifuoco nell’epoca moderna Coprifuoco, una parola che negli ultimi giorni è tornata d’attualità e…