La chiamano Champions League (prima era Coppa dei Campioni, la formula è diversa ma la sostanza no) e non solo perché a parteciparvi sono le squadre che vincono il titolo nel proprio paese con, aggregate, quelle appena dietro ma perché la rosa, solitamente, è composta da campioni.

Anzi, da Campioni, con la C maiuscola, che consentono di vedere giocate strabilianti e numeri da fuoriclasse. Come ha fatto ieri Ozïl, il centrocampista tedesco di origini turche che, nella partita di tra Ludogorets e Arsenal ha realizzato un vero capolavoro.

Dopo aver ricevuto il pallone appena oltre il centrocampo, Ozil si è presentato davanti al portiere e lo ha scavalcato con un delizioso pallonetto.

Poi si è accentrato nell’area di rigore, con un paio di finte a messo a sedere i difensori ed ha agevolmente depositato il pallone in gol. Una rete tutta da vedere e rivedere per apprezzare lo splendido gesto tecnico e l’elevato rischio corso dal centrocampista.

Si tratta di una realizzazione che è al limite dell’errore. Se avesse sbagliato o se uno dei difensori fosse riuscito a fermarlo si parlerebbe di errore a caratteri cubitali ma, per fortuna dello spettacolo, Ozil è stato capace di regalare la vittoria all’Arsenal e prendersi tutto il palcoscenico.

Classificato in: