Il panettone contro il mal di gola, oggi si celebra San Biagio

Il panettone contro il mal di gola

Il panettone contro il mal di gola, nella celebrazione del martire San Biagio da Sebaste che guarì un bambino con una lisca in gola.

Il panettone contro il mal di gola, mangiato il 3 febbraio, è un’antica tradizione lombarda e, in particolare, di Milano nel giorno in cui si celebra San Biagio di Sebaste.

Della vita di San Biagio si conosce poco, quasi nulla. Qualche notizia si trova nella raccolta di testimonianza tramandate oralmente.

Fu medico e vescovo di Sebaste, in Armenia, e il suo martirio avvenne durante le persecuzioni dei cristiani da parte dei Romani intorno al 316.

Catturato dai Romani, fu picchiato e scorticato vivo con dei pettini di ferro usati per per cardare la lana. In ultimo fu decapitato per essersi rifiutato di respingere la fede in Cristo.

Nella sua città natale pare che il medico fu protagonista di diversi miracoli. Tra questi la guarigione – avvenuta durante la prigionia – di un bambino con una lisca di pesce conficcata in gola.

Da qui il motivo per cui il Santo venga invocato per proteggere dal mal di gola.

Il panettone contro il mal di gola

In Italia San Biagio da Sebaste è festeggiato il 3 febbraio in quasi tutta la penisola.

Secondo la tradizione, durante la celebrazione della messa, viene fatta una speciale benedizione alla gola dei fedeli.

Nel nord Italia, soprattutto a Milano e nell’hinterland, si festeggia San Biagio mangiando gli avanzi di un panettone appositamente avanzato da Natale. Questo è il motivo per cui si utilizza il dolce tipico, il panettone contro il mal di gola.

In altre parti invece si realizzano dolci con forme particolari, in ricordo del Santo.

Nella provincia di Salerno, per esempio, si mangia la “polpetta di San Biagio“.

A Salemi, piccolo comune della Sicilia in provincia di Trapani, si racconta che il Santo salvò la popolazione da una grave carestia dovuta ad un’invasione di cavallette che distrusse i raccolti.

San Biagio esaudì le preghiere dei fedeli che invocavano il suo aiuto. Infatti, oltre che essere protettore dai mali alla gola, il martire è anche protettore delle messi.

Ascolta i podcast

Segui PIER78 anche su TELEGRAM

0 Shares:

Lascia un commento

Se l'argomento è di tuo interesse, lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Aspetta, forse potrebbe interessarti anche...
fantasmi
Leggi l'articolo

Fantasmi, quali sono i dieci più famosi?

Indice Re AmletoL’Olandese volanteLa strega dei BellCasperBloody MaryI fantasmi di Drury LaneL’autostoppista scomparsoI fantasmi di NataleL’ambulanteSlimer I fantasmi…