La cassettiera Malm di Ikea ancora al centro delle attenzioni e, purtroppo, di una tragedia e ancora negli Stati Uniti.

Dopo la morte di un bimbo di due anni nel 2014, la stessa terribile sorte è toccata negli ultimi mesi ad altri due bambini, schiacciati dal componente di arredamento.

A febbraio, in Minnesota, un bambino di 22 mesi è morto sotto il legno della cassettiera Malm ma la vicenda è stata riportata solo in questi giorni.

La mamma lo aveva messo a letto da poco e tornava a controllarne il riposo ogni 20 minuti. Ma nell’attesa tra un controllo e l’altro si è consumata la tragedia. Senza rumore, senza urla.

Secondo la commissione statunitense per la sicurezza si è trattata di una tragica fatalità da associare, probabilmente, ad una superficialità nell’assemblaggio del mobile.

Ikea ha espresso vicinanza alla famiglia sostenendo come i bambini siano le persone più importanti, verso cui porre la maggiore sicurezza. Però viene precisato che, come nei casi precedenti, la cassettiera Malm non era stata fissata al muro, al contrario di quanto indicato nelle istruzioni.

Quindi se avete acquistato la cassettiera Malm, verificate che sia ben fissata al muro.

La cassettiera Malm e tutte le altre cassettiere sono testate per la conformità a standard di sicurezza europea (EN 14749).

Classificato in: