Google Assistant, l’assistente vocale di Mountain View, arriva anche su iPhone ma non è ancora disponibile per l’Italia.

L’assistente vocale di Apple, Siri, nel corso degli anni ha subìto pochi miglioramenti e, nel panorama attuale, resta il peggiore.

Ora dovrà vedersela anche con Google Assistant, appena annunciato nella Conference Google I/O che è in arrivo anche i dispositivi iOS.

Sui prodotti Apple non sarà in grado di sostituire Siri ma si potrà utilizzare attraverso l’applicazione dedicata sviluppata da Google.

Google Assistant è diventato disponibile su App Store poche ore fa ma solo per il mercato americano. Risponde a domande in inglese e presto sarà aggiunto il supporto alle lingue francese, tedesco, portoghese/brasiliano e giapponese.

A seguire sarà aggiunto il supporto anche per lo spagnolo e l’italiano.


Google Assistant è considerato molto più completo e potente rispetto a Siri. Permette di formulare domande complesse e consente l’integrazione di terze parti.

L’assistente vocale del gigante di Mountain View è stato introdotto prima si Google Pixel e poi sugli altri dispositivi Android.

Su iPhone non potrà essere attivato premendo a lungo sul tasto Home ma potrebbe sfruttare il 3D Touch sull’icona dell’applicazione.

Classificato in: