fbpx
Pier78

Kit luci per bicicletta con sensore di luminosità, in vendita su Amazon

Kit luci per bicicletta

Kit luci per bicicletta con sensore di luminosità, ideali per circolare di sera, su qualsiasi bicicletta, in totale sicurezza e con un risparmio energetico.

Andare in bicicletta è una delle mie grandi passioni, fin da quando ero piccolo. Mi piace la sensazione di libertà che solo le due ruote sanno concedere e, anche con la stagione sfavorevole, imboccare strade di campagna fino a raggiungere il bosco.

E’ solo una passione la mia, niente di serio. Sono uscite ad un ritmo un po’ sostenuto, a metà tra l’allenamento e la passeggiata.

Alcune di queste uscite avvengono anche di sera, sia che si tratti delle ore immediatamente successive al tramonto oppure col buio. Brevi tratti di strada che, con la scarsa illuminazione, possono diventare pericolosi.

Ecco perché finalmente ho deciso di acquistare un kit luci per bicicletta. Per essere sicuro non tanto di vedere la strada ma, soprattutto, di essere visto dalle auto in circolazione.

Kit luci per bicicletta, la mia scelta

Dopo aver acquistato in un negozio cinese un paio di luci economiche con la cover in silicone che svolgevano il proprio dovere con sufficienza (positiva la luce posteriore, limitata quella anteriore) ho pensato di dare un’occhiata agli articoli in vendita su Amazon.

Tra tutti i kit luci per bicicletta la mia scelta è ricaduta sul kit Myguru che propone due luci, una anteriore ed una posteriore, con delle interessanti caratteristiche e ad un prezzo che considero un affare.

Per prima cosa sia la luce anteriore che quella posteriore sono piccole, poco ingombranti e leggere. Quella posteriore è, come si vede in foto, una striscia con cinque led che si agganciano al canotto della sella con un elastico in quattro punti (due superiori e due inferiori).

Ha quattro tipologie di illuminazione: fissa, mobile lenta, mobile veloce e strobo.

Quella anteriore invece si fissa al manubrio con una fascetta elastica che blocca il supporto su cui, a scorrimento, si aggancia la luce. Questa presenta un tasto arancione triangolare che ne attiva le funzioni:

  • Alta luminosità (con un’autonomia di circa 2,5 ore)
  • Media luminosità (con un’autonomia di circa 4,5 ore)
  • Strobo (S.O.S – 6 ore di autonomia)
  • Posizione (Luce rossa)

E’ la quinta modalità che secondo me risulta la più interessante: l’illuminazione intelligente.



La luce anteriore del kit luci per bicicletta ha infatti una modalità (un led blu la indica) in cui interviene un sensore di luminosità per rilevare la luce circostante e regolare l’illuminazione. In assenza o scarsità di luce l’illuminazione è al massimo. Se invece c’è qualche fonte di luce allora in automatico l’illuminazione scende a media mentre se la luce in strada è forte il sensore fa spegnere la lampadina.

Kit luci per bicicletta Kit luci per bicicletta

L’illuminazione intelligente, oltre a garantire la sicurezza sulle due ruote, permette anche di risparmiare le batterie regolando la luminosità in base all’esigenza.

Nelle due foto si può vedere (circa) la differenza di luminosità e la forza della luce: nella prima, in totale oscurità, la luminosità è alta mentre nel secondo scatto, avvicinando una fonte di luce (semplice, un accendino), il sensore abbassa l’intensità della luce a media.

L’alta luminosità rende ben visibile la strada in profondità e permette di muoversi, sempre con prudenza, anche lungo le strade meno illuminate.

A proposito di batterie, questo kit luci per bicicletta non ha batterie rimovibili usa e getta ma ha le batterie integrate che si ricaricano con una presa USB e il cavo in dotazione.

In conclusione posso dire di essere pienamente soddisfatto delle prime prove effettuate con questo kit luci per bicicletta e naturalmente mi riservo di modificare l’opinione se dovessero verificarsi le condizioni perché possa cambiare opinione ma, per ora, sono contento e considero i 17,99 euro un’ottima spesa in termini di praticità e sicurezza.

Pier

Mi chiamo Pierpaolo ma per tutti, da sempre, sono Pier. L'anagrafe dice che io sia nato - come suggerisce il sito - nel 1978 ma spesso ho dei dubbi. Da sempre sono appassionato di tecnologia. Nel 2005 mi sono innamorato di Apple e da allora non ho mai smesso di seguirla.
Sono stato editor su iSpazio, il primo blog italiano del mondo Apple per cui ho pubblicato notizie e redazionali.
Sono papà di Leonardo, il mio amore più grande.
Le mie altre passioni sono la lettura e la scrittura. Mi piace la musica e il calcio. Tifoso della Juventus, sono stato arbitro di calcio, cosa che mi ha permesso di mettere un po' da parte il tifo e vedere lo sport da un'altra angolazione.

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: